Categorie

E' lo scatto di Pintadera, azienda che opera a Macomer nel settore della comunicazione, che con più di 50 voti ha vinto il primo premio del concorso #noagnellonopasqua ideato e promosso dal Contas, Consorzio per la tutela dell'agnello Igp di Sardegna, per incentivare il consumo di carne d'agnello durante le festività pasquali. 

Il premio, un agnello di Sardegna Igp, è stato consegnato qualche giorno fa ai titolari dell'azienda del Marghine. "Una iniziativa, questa del concorso fotografico che grazie ai canali dei social ha permesso la diffusione di un messaggio importante – sottolinea Battista Cualbu, presidente del Consorzio -, e le nostre intenzioni erano proprio queste: far conoscere alle persone l'importanza di consumare una carne di qualità, della nostra terra e purtroppo in un periodo difficile per la pastorizia che vive su diversi fronti gravi difficoltà". Iniziativa che segue tante altre ideate dal Consorzio, impegnato in questi anni su più fronti per far conoscere le qualità di questa carne.

E infatti sono stati numerosi i messaggi di apprezzamento per l'idea, come quello di un'utente lombarda: "Complimenti per l'iniziativa fotografica la gente deve saper l'importanza di consumare carne di qualità come l'agnello sardo. La Sardegna è così bella grazie anche ai pastori."

L'iniziativa è nata come concorso fotografico a partecipazione libera e con giuria il popolo di facebook. Per partecipare bisognava postare una foto dell'arrosto pasquale, o comunque del piatto a base di agnello sulla pagina ufficiale del Contas. 

La foto che si è aggiudicata il primo premio racchiude tre peculiarità della Sardegna: la prima è la carne d'agnello, simbolo di un'agricoltura agropastorale che, nonostante tutto, ancora resiste. Sullo sfondo c'è un caratteristico paesaggio marino, e ad affiancare il piatto, una bottiglia di vino, altra eccellenza di una Sardegna che lavora. 

Ma centinaia sono state le persone che con l'hastag #noagnellonopasqua, hanno pubblicato la foto del proprio pranzo pasquale sul proprio profilo. "Un grande segnale di vicinanza, e una consapevolezza che va oltre tutte le propagande contro il consumo di carne d'agnello." conclude Battista Cualbu.

Leggi Tutto

Con.T.A.S.  - Consorzio per la tutela della IGP agnello di Sardegna

Ricerca

ADDETTO  impiegato amministrativo  (rif. AMV/A3)

 La ricerca è rivolta a candidati di entrambi i sessi (L.903/77).

Il candidato ideale è diplomato in ragioneria, ovvero laureato in economia e commercio, di età compresa tra i 25 e i 35 anni, dotato di predisposizione ai rapporti interpersonali, con buona capacità tecnica di gestione amministrativa e contabile  ed esperienza almeno biennale in analoga posizione in ambito amministrativo .

Sede di lavoro: Macomer (NU)

Si garantisce la massima riservatezza,  gli interessati  potranno inviare il CV alla pec Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.,  citando il riferimento rif. AMV/A3,  autorizzando il trattamento dei dati personali (D.Lgs.196/2003).

Con.T.A.S.  - Consorzio per la tutela della IGP agnello di Sardegna

Ricerca

Direttore   (rif. DIR/A3)

La ricerca è rivolta a candidati di entrambi i sessi (L.903/77).

Il candidato ideale è laureato  in agraria e/o economia e commercio, di età compresa tra i 30 e i 45 anni, con un brillante curriculum scolastico, dotato di autonomia, iniziativa e forti capacità organizzative  che abbia maturato una significativa esperienza,  almeno quinquennale, nella direzione amministrativa e/o commerciale di aziende e/o associazioni di primaria importanza ovvero una significativa esperienza libero professionale preferibilmente nel settore agricolo regionale.  La buona conoscenza degli applicativi software  gestionali  e della lingua inglese  completano il profilo.
Inquadramento e retribuzione saranno adeguati alle competenze dimostrate

Sede di lavoro: Macomer (NU)

Si garantisce la massima riservatezza,  gli interessati  potranno inviare il CV alla pec Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.,  citando il riferimento rif. DIR/A3,  autorizzando il trattamento dei dati personali (D.Lgs.196/2003),;. 

Leggi Tutto

Il trend si conferma positivo anche nel 2016. Gli agnelli sardi certificati con il marchio Igp hanno fatto un ulteriore balzo in avanti nell'ultimo anno, aumentando di 105 mila rispetto all'anno prima (+16%).  

Un dato in linea con gli ultimi anni: gli agnelli certificati sono passati dai 650mila del 2015 ai 755 mila del 2016. Una crescita continua è costante: nel 2011 erano 138.000; nel 2012: 346.000; 2013: 506.000; 2014: 570.000. 

Numeri importanti che consentono da una parte di tutelare il lavoro dei pastori e dall'altra i consumatori che possono scegliere consapevolmente grazie ad una etichetta trasparente che permettere di riconoscere un agnello sardo nato, allevato e macellato in Sardegna da pecore di razza sarda come da disciplinare di produzione del Consorzio di tutela dell'Agnello di Sardegna Igp da uno di origine sconosciuta.

I dati arrivano dagli organismi di controllo Agris (fino a novembre) e Ineq (da novembre a dicembre) che hanno reso noti i capi certificati che tutti potranno consultare nel sito istituzionale del Contas www.agnellodisardegnaigp.eu. 

"La crescita degli agnelli marchiati Igp di Sardegna è una notizia positiva e dobbiamo puntare alla certificazione del 100 per cento degli agnelli nati da pecore di razza sarda – commenta il presidente del Contas Battista Cualbu -. Sicuramente non siamo soddisfatti del prezzo con il quale viene pagato al pastore. Per questo come Consorzio siamo impegnati in una serie di azioni mirate a conoscere meglio il mercato. Avremo anche un agente vigilatore in pianta stabile. La recente assoluzione ci consente di sbloccare un poco di risorse e poterle destinare alla promozione. A breve parteciperemo, per la prima volta nella storia del Consorzio, ad una fiera. la Tuttofood di Milano dall'8 all'11 maggio". 

"Per questo riteniamo di fondamentale importanza lavorare in totale trasparenza – continua il presidente -. I dati sui capi certificati sono pubblici e si possono consultare nel sito del Consorzio. Chi non ha nulla da nascondere non ha paura di rendere pubblici i dati. Questa è la base per poter parlare e ascoltare tutti in modo chiaro e onesto, per fare squadra e poter programmare in modo sinergico con tutta la filiera: dal produttore al consumatore, passando dai macellatori e porzionatori".      

"I dati di Agris e Ineq – ricorda la direttrice del Contas dando una informazione di servizio ai soci del Consorzio – sono quelli ufficiali che determineranno l'erogazione del premio accoppiato. Per questo è fondamentale che i soci verifichino attraverso il sito del Consorzio (www.agnellodisardegna igp.eu) o quello di Ineq (www.ineq.it in "istruzioni e dati", sezione dedicata   alla IGP agnello di Sardegna "rapporti periodici e continuativi") eventuali errori di registrazione che potrebbero comportare l'erogazione di premi comunitari non corretti. In questo caso dovranno chiedere la correzione entro e non oltre il 15 marzo prossimo, in quanto entro il 17 marzo l'elenco deve essere inviato ad AGEA per la verifica dei dati. In ogni caso gli uffici del Contas sono a disposizione per tutti i chiarimenti".

Leggi Tutto
Tramite gli elenchi allegati gli allevatori possono verificare la correttezza dei dati  rispetto ai capi avviati alla macellazione 
come Idonei alla produzione di IGP.
In caso di anomalie possono rivolgersi al Consorzio e/o all'Organismo di controllo o in
alternativa al macellatore di riferimento per apportare le dovute correzioni.

E' possibile verificare gli elenchi anche tramite il sito internet INEQ www.ineq.it in
“istruzioni e dati”, sezione dedicata alla IGP agnello di Sardegna “rapporti periodici e
continuativi”.

Nel caso di eventuali errori di registrazione è possibile richiederne la correzione entro e non oltre il 15
marzo p.v. in quanto entro il 17 marzo l’elenco deve essere inviato ad AGEA per la verifica dei
dati. Al riguardo vi chiediamo di dare massima informazione, anche attraverso le Vs strutture
territoriali, agli associati comuni.

Il Consorzio resta a disposizione per ulteriori chiarimenti e informazioni agli indirizzi a piè di
pagina.

L’OdC INEQ, soltanto per i capi avviati alla macellazione tra l’8 novembre e il 31.12.
2016, è a disposizione al tel. 0432940349 nella persona di Raffaella Concil.

ELENCO INEQ (1)

ELENCO INEQ (2)

E' possibile consultare gli elenchi AGRIS a questo link: https://drive.google.com/file/d/0B_GE1m1tOuN9WjhIM0s4UU9CT0E/view?usp=sharing

Leggi Tutto

  

 

 

 

loghi 133